Madacascar 2017 Visualizza ingrandito

MADAGASCAR

80

Nuovo prodotto

Durata 18-19 giorni

Quota 2400,00 euro

Calendario 2018

Dal 18 ottobre al 7 novembre

Contattaci per avere informazioni!

Giorgio Pace tel. +39 347 4111632      giorgiopace@katamail.com 

Pippo Bonanno tel. +39 368 7033969  giusbonanno@tiscali.it

Maggiori dettagli

Dettagli

Contattaci per avere informazioni!

Giorgio Pace tel. +39 347 4111632      giorgiopace@katamail.com 

Pippo Bonanno tel. +39 368 7033969  giusbonanno@tiscali.it

Informazioni generali. 

Il nostro viaggio nell’ “Isola Rossa”, è orientato alla conoscenza dei Parchi e della natura, delle varie famiglie di Lemuri e altra fauna tipica, al contatto con le popolazioni locali, non tralasciando alcuni giorni di spiaggia, sia sulla costa Est che quella Ovest.

Le escursioni sono limitate all’attraversamento dei Parchi, sempre accompagnati da Guide e Rangers, e a qualche passeggiata optional che si può prospettare di volta in volta.

Gli alberghi che ci ospiteranno saranno di categoria media, qualche volta ottimi, qualche volta meno confortevoli nelle tappe dove non ve ne sono altri.

Abbiamo opzionato camere a due letti con bagno, tuttavia non sempre le prenotazioni rispondono alle attese.

Il trattamento sarà di mezza pensione (notte, colazione e cena), i pranzi saranno liberi.

S’intende che non si tratta di un viaggio estremamente comodo, ma indirizzato alla conoscenza attenta e particolareggiata di un mondo straordinario.

Affronteremo lunghi trasfer in pulmino, ma sempre attenti al paesaggio, alla popolazione, ai villaggi malgasci.

Il cibo è buono, molto al di sopra delle aspettative, il clima favorevole che corrisponde alla primavera siciliana.

A ottobre troveremo le nespole, le ciliege, le fragole (da assaggiare con prudenza per motivi igienici) e ananas, banane, manghi, noci di cocco, frutta tipica del luogo, il cui sapore non raggiunge l’Europa, ma resterà nei ricordi più belli.

La popolazione, rappresentata nella massima parte da bambini, è estremamente accogliente e sempre lieta di contattare gli stranieri.

L’artigianato offre numerosi spunti per i più economici shopping.

Il MAD produce ottimi vini, anche in stile francese, e cercheremo di visitare una cantina e il suo vigneto.

Visiteremo anche qualche missione, laica o religiosa, piccolo confort che l’Europa trasmette a uno dei 5 paesi più poveri del mondo.

Per quanto riguarda i vaccini, attualmente non obbligatori, si deve far riferimento al proprio medico o al Ministero competente. Dovremo tenere sempre a portata di mano un repellente per zanzare e altri insetti. Per la sicurezza informarsi sul sito Viaggiare Sicuri della Farnesina. Ad oggi non ci sono cotroindicazioni e, sopratutto nei villaggi, non si hanno notizie negative sulla pacifica popolazione del MAD.

Le varie etnie presenti, una ventina circa, la maggior parte di origine indù più che africana, guardano con affetto fraterno gli ospiti stranieri.

I bambini ci “assaliranno” con le mani graziosamente protese a chiedere un Bonbon, più difficilmente una moneta. Il loro futuro, con poche speranze, ci consiglia di portare con noi delle penne a sfera, della saponette d’albergo, qualche caramella.

La polizia presidia capillarmente le strade nazionali, ma è cortese e disponibile.

Useremo la necessaria riservatezza nel fotografare le persone adulte ed eviteremo di riprendere le istallazioni governative e militari, aeroporti compresi.

Il denaro si può cambiare in aeroporto, o altrove, su indicazione della nostra guida locale.

Per la gestione della cassa per spese in comune, sceglieremo un “cassiere”, diverso dall’accompagnatore, all’arrivo a destinazione.

Eventuali avanzi saranno divisi tra i partecipanti. L’assegnazione delle camere sarà fatta dalla Reception dell’hotel.

Il pulmino sarà fornito di acqua minerale e frutta, prevalentemente banane, a confort del viaggio.

I bagagli saranno collocati nelle camere e nel pulmino, a cura di personale alberghiero da compensare con una piccola mancia da parte della cassa in comune.

Lo stesso vale per le spese di vitto e alloggio della Guida e dell’autista, che utilizzeranno strutture a parte, molto più econimiche delle nostre.

Il gruppo deve necessariamente stare sempre unito col Capogruppo e Guida.

L’abbigliamento sarà ridotto al minimo. Non dovremo partecipare a feste, cerimonie etc. Tipo casual di mezza stagione con una giacca a vento tipo K.Way, una felpa o pull over, attrezzatura balneare con occhialini e scarpe da bagno. Crema antisolare e cappelli per il sole o altro. Ombrellino pieghevole. Medicine personali e un antibiotico. Necessair da toilette etc..lampadina tascabile,coltellino multiusi. Batterie di ricambio per gli apparecchi al seguito e caricabatteria per cellulare. Si consiglia di portare 5-6 scatolette di tonno e carne, un pacco di Crackers, una scatola di formaggini per i vari pranzi che si faranno in natura, lontani cioè dai centri abitati. Se qualcosa dovesse avanzare sapremo cosa farne...

L’alimentazione locale è di ottimo gusto, qualche vota eccellente.

Filetti di zebù e polli ruspanti, aragoste, frutti di mare e pesce nelle zone spiaggia. Sconsigliabile abbondare in verdure il cui lavaggio non assicura adeguato livello d’igiene. Bevande a tavola, oltre la minerale, sono la birra e il thè, o il vino in bottiglia.

A conclusione dei miei tre precedenti viaggi, non mi risultano conseguenze e disturbi alla salute sui partecipanti. Naturalmente abbiamo seguito le prescrizioni elementari di cautela.

Per la gestione delle telefonate con l’Italia, consiglio la Carta Roaming dei gestori nazionali, valida per il periodo del viaggio. Per ogni altra informazioni chiedete pure o consultate i vari siti turistici e la guida Loney Planet.

Il passaporto deve avera validità di almeno sei mesi dopo la conclusione del viaggio.

Il visto si prende all’arrivo in MAD.

Vi auguro di poter partecipare e sarò lieto di avervi con noi.

  

Programma:

18-Ottobre Mercoledì. Con voli dalle principali città italiane si raggiunge l’aeroporto di Istanbul. Ritrovo in tarda serata presso il banco accettazione del volo   per Antananarivo (Tanà) in partenza.

19-Giovedì alle ore 01,25- Arrivo a Tanà alle ore 14.00 con volo no-stop. Formalità doganali (visto d’ingresso, cambio valuta etc). Incontro con Jacò la nostra guida al quarto viaggio con noi. Proseguimento con pulmino privato per Andasibe (Riserva del Perinet) con arrivo verso le ore 20.00.

20-Venerdì. Sveglia all’alba al grido dell’Indri, il primo lemure del ns. viaggio, che annuncia, con un canto, il levarsi del sole alle sue femmine e alla prole.

Visita del Parco Analamazotra e della riserva Vakona con guida/ranger. In serata trasfer per Toamasina, principale porto malgascio sull’Oceano Indiano, attraversando la giungla pluviale. Notte a Toamasina.

21-Sabato. Al porticciolo di Soanieran’ Ivongo. Formailità per l’imbarco e navigazione di due ore circa per giungere all’isola di St. Marie. Incontro col ns. Albergatore e sistemazione in Hotel sulla spiaggia. Passeggiata nella giungla tropicale e sulle spiagge coralline. Cena e notte in Hotel.

22- Domenica. In fuoristrada all’ìmbarco sulle piroghe per l’isola corallina aux Nattes, per un bagno all’ombra delle palme di cocco. Breve escursione tra un vegetazione lussureggiante, accompagnati dai Lemuri liberi e felici.

Pranzo in ristorante tipico a base di frutti di mare e granchi giganti. Rientro in albergo in serata.

23-Lunedì. Partenza di buon’ora per il rientro sull’isola madre e proseguimento in pulmino per un’altra notte ad Andasibe.

24- Martedì. Trasferimento ad Antsirabe, passando per Tanà, e sistemazione in hotel. Breve escursione in pousse.pousse, il tradizionale risciò malgascio a 2 posti, variopinto e maneggevole.

25- Mercoledì. Visita delle officine degli artigiani, specialisti nella lavorazione delle pietre dure e del mercato locale. Proseguimento per il Parco Nazionale di Ranamafana, uno dei più interessanti dell’Isola. Notte nel lodge del Parco.

26- Giovedì. Trasferimento a Fianar, seconda città del Madagascar. Ricco mercato e panorami su tutta la valle. Hotel in centro.

27- Venerdì. Proseguimento per Ranohira, a fianco del parco dell’Isalo. Visita del mercato del bestiame ad Ambalavao e a 12 km. Alla riserva di Anja per vedere i Lemuri Catta (o Maki in malgascio), in una riserva privata. Notte a Ranohira, all’ingresso del parco dell’Isalo.

28- Sabato. Escursione di 4 ore nel Parco con guida/ranger. Oltre a piccoli villaggi protetti, si raggiunge la “piscina dell’Isalo” un laghetto straordinario generato dal fiume. Bagno afrodisiaco. Vegetazione tropicale in un ambiente di assolata savana. Rietro a Ranohira per vedere il tramonto dalla “Finesta dell’Isalo”. Notte a Ranohira.

29-Domenica. Trasferimento a Toulear percorrendo la nuova strada nazionale e incontro con i prima Bao Bab, stradinaria spece di piante endemiche del Madagascar.

Arrivo in serata a Toulear e sistemazione in hotel.

30-Lunedì. Visita di Toulear, ultimo cambio di valuta, mercato delle conchiglie e blitz per un pranzo a St. Augustin, villaggio di pescatori qualche chilometro a sud del tropico del Capricorno. Rientro a Toulear per cena da Alain, storico ristorante francofono, specialista in aragoste e frutti di mare.

Notte a Toulear.

1°- Novembre, Martedì....

2- Novembre Mercoledì....

3 –Novembre Giovedì... Attività balneare a Ifaty, splendida spiaggia corallina, tra le mangrovie, gli atolli, i pescatori Vezo e le loro piroghe veloci come il vento, dipinte coi colori di Van Gogh.

Visite dei villaggi e del parco botanico che raccoglie tutta la flora arborea del Madagascar. Sistemazioni in albergo sulla spiaggia di Ifaty.

4- Venerdì- Partenza di buon’ora per rientrare a Fianar. Notte in Hotel.

5- Sabato- Rientro a Tanà per visita pomeridiana e notte in hotel.

6 –Domenica. Visita del mercato artigianale e shopping.

In aeroporto alle 14.00 per un volo su Istanbul in partenza alle 17.00. Sorvolo, alle ultime luci del giorno, del canale di Mozambico, Kilimangiaro etc..

7-Lunedì. Alle ore 6.00 sbarco a Istanbul, e proseguimento con voli per l’Italia.

 

Nota: ad oggi gli operativi dei voli non sono confermati dalla Compagnia, pertanto dovremo aggiornarci in continuazione per realizzare le più convenienti condizioni.

 

Costi indicativi progettati il 20 Dicembre 2016.

Biglietto aereo Italia-Istanbul- Antatanarivo e ritorno = 850-900,00 € + eventuali spese nelle soste ad Istanbul o su altri scali intermedi.

Costo dei servizi a terra = 950.00 € a testa

Cassa in comune = 450-540,00 € a testa. Sommano circa 2.400,00 € per un viaggio di 18-19gg, viaggiando con mezzi privati, che nessuno programma per questi prezzi.

 

Per il biglietto aereo ciascuno provvederà al suo, una volta presi accordi col Capogita.

I servizi a terra consistono nel costo del noleggio del pulman (automezzo + carburante + autista), nel costo della Guida/interprete e dell’accompagnatore, nella prenotazione degli alberghi e di quant’altro occorra.

Cassa in comune. Calcolata su 25-30.00 € al giorno per 18 gg. Servirà a pagare alberghi, ristoranti, traghetti, visto d’ingresso, ingressi ai parchi, riserve e rangers, bevande, generi di conforto, e ogni altra spesa in loco diversa da quelle indicate nei “Servizi a terra”. Mance al personale alberghiero e alla guida e autista. Eventuali differernze per camere singole verrano pagate dai richiedenti fruitori, sempre che non comportino un aggravio per un altro partecipante costretto a pagare anche lui una singola. Il capogita pagherà in proprio la sua quota di cassa in comune e rinunzierà alle eventuali gratuità a vantaggio dell’intero Gruppo. Il costo dei 25-30.00 a giorno è in linea con gli altri viaggi precedentemente fatti. Se non dovesse bastare verrà integrato, ma da non più di una cinquantina di euro a testa in cambio di migliori servizi.

Contattaci per avere informazioni!

Giorgio Pace tel. +39 347 4111632      giorgiopace@katamail.com 

Pippo Bonanno tel. +39 368 7033969  giusbonanno@tiscali.it